top of page
JW23_Area_306_LdA.jpg

Area 

Open

Project

PATRIZIO FARISELLI

pianoforte e tastiere e direzione musicale

Claudia tellini

voce

Marco micheli

basso elettrico e contrabbasso

walter paoli

batteria

stefano fariselli

sax soprano, flauti, clarinetto basso ed Ewi


Area Open Project significa esplorazione di nuovi linguaggi e riscoperta ed elaborazione del repertorio storico Area: pietre miliari come Luglio, Agosto, Settembre (nero), Cometa Rossa o L’elefante Bianco si affiancano a materiali di nuova composizione, in un concerto di grande energia. Una formazione in cui l’eredità degli Area torna a  brillare arricchita dalla vena compositiva di Patrizio Fariselli

A partire dal 6 aprile 2023, in occasione del concerto commemorativo della CRAMPS Records al Teatro Lirico-Giorgio Gaber di Milano, Patrizio Fariselli e gli Area Open Project eseguono dal vivo integralmente Arbeit Macht Frei, il primo disco degli Area, nel cinquantenario della sua pubblicazione (1973–2023).

Gli Area, International Popular Group, fondati da Demetrio Stratos, Giulio Capiozzo, Eddy Busnello, Patrizio Fariselli, Paolo Tofani e Patrick Djivas, crearono e suonarono questi brani complessi e suggestivi dal 1972 sino all’inizio del 1974.
Successivamente, con l’uscita di Busnello e Djivas dal gruppo e l’ingresso di Ares Tavolazzi, si dedicarono al nuovo materiale di Caution Radiation Area abbandonando il precedente repertorio e in parte il “sound” dei primordi.
Solo il brano Luglio, agosto, settembre (nero) è tuttora eseguito dagli Area Open Project oltre che essere oggetto di cover e riarrangiamenti da parte di numerosi altri musicisti.
Nessuno invece ha più avuto modo di ascoltare in concerto Consapevolezza, 240 Km da Smirne, Le labbra del tempo, Arbeit Macht Frei e L’abbattimento dello Zeppelin.

Patrizio Fariselli non solo ha curato l’arrangiamento e l’orchestrazione di tutti e sei i pezzi che compongono Arbeit Macht Frei, ma ha addirittura recuperato alcune parti inedite che il gruppo eseguiva in concerto e mai apparse su disco.

scheda tecnica

Gallery

bottom of page